The Beachouse – Coral coast, Fiji

Avevamo intenzione di fermarci soltanto una notte per spezzare il viaggio verso Nadi, ma una volta sistemato lo zaino in camera e dato un’occhiata in giro, ci siamo guardate ed abbiamo detto nello stesso istante “a me piacerebbe rimanere un po’ di più” e così è stato.

Il Beachouse hostel si trova letteralmente in mezzo alla giungla, ed affaccia su una magnifica spiaggia con le classiche palme ad ago piegate verso il mare. 

Il proprietario, un surfista neozelandese, lo ha arredato con gusto, mantenendo gli elementi classici della tradizione delle isole Fiji. Diversi bungalow sparsi tra la vegetazione ospitano dalle due alle sei persone, i prezzi sono modici, non bassi, 20€ un letto nella stanza femminile da sei, pulita, spaziosa, areata e dotata di grandi armadietti da chiudere col proprio lucchetto. Il costo include una ricca colazione, una merenda pomeridiana, lezioni di yoga, docce calde, wi-fi e a disposizione canoe, piscina, biliardi, svariate amache sparse tra giardino e spiaggia. La struttura è composta da varie capanne in legno e bambù che ospitano il ristorante, il bar e la zona massaggi… Che ho “dovuto”assolutamente testare per poter dare un giudizio realistico. 😉 La robusta signora Fijiana mi ha strapazzata per un’ora con abbondante olio di cocco, la pioggia battente ha conciliato ancor di più il rilassamento. Diciamo che la tecnica era più o meno quella di un classico massaggio nostrano, ma dal costo più contenuto, 16€.

Tra snorkeling, foto, video, birre, spupazzamento cani e redigere articoli per il blog, il tempo è volato, è ora di salire sul prossimo bus! 

Dormire cullate dalle onde ci manca già, prima di andare all’ostello prefissato (da 4.96€ a notte), approfittiamo dell’invito di amici di amici, che lavorano su una lussuosa barca ormeggiata alla marina di Denarau (il nome è tutto un programma!) 

In tutto questo girovagare bisogna riuscire ad adeguarsi a strette cabine spartane, letti a castello, camerate condivise tipo colonia comunale o lussuose suite da mille e una notte… cercando di trovare il lato positivo in ognuna di esse.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s