Accomodation, ovvero le varie sistemazioni in cui sono stata ospitata.

mz_fb-22

Russel, Bay of Island – New Zealand / il cottage tutto per me

Le opportunità di lavorare in cambio di vitto e alloggio sono veramente infinite e tra le più disparate.

Sono stata ospitata in diversi tipi di strutture, dalla casa privata di una signora che vive nel nord della Nuova Zelanda, con vista su una delle spiagge più lunghe del mondo la 90 miles beach, agli ostelli molto “basic” in Brasile;

dalla tenda nella foresta tropicale dell’isola di Maui, al cottage privato sull’isola caraibica di Saint Lucia. Dalla stanza di un motel, alla roulotte…

Ma qui le parole non servono, ecco un bel po’ di foto che mostrano ciò che vi aspetta in giro per il mondo. E tutto, solamente in cambio di qualche ora di lavoro.

Russel, Bay of Island – New Zealand

Haiku, Maui / La mia prima sistemazione in tenda completamente equipaggiata, all’interno mobiletti e letto normale (rete e materasso)

Haiku, Maui /  Upgrade nella manager’s house, ho concordato di fare da supervisor agli altri volontari e mi hanno dato una fantastica casetta in legno con kitchinette.

dsc05218

Maui, relax nella mia casetta

sistemazione-tipica

Setibao, Brazil / Tipica stanza da ostello, divisa tra 6 volontarie (altri due letti alle mie spalle)

nz-618

Fox Glacier, South Island, New Zealand / ooops c’è un po’ di casino ed eravamo solo in due volontarie in questo ostello.

dsc04282_20160628_171610

Cabarete, Rep. Dominicana / Ostello Laguna Park, stupendo e pulitissimo. Bagno in camera, tanti letti…ma eravamo solo in tre in questa stanza.

2-rentals_2-4-les-anolis_0003

St. Lucia Island, Caraibi / Unica volontaria, cottage tutto per me con bagno e cucina.

mz_fb-6

Auckland, Nuova Zelanda / boh, come lo chiamiamo? stanzino di legno nel giardino dello scultore che mi ospitava… usato solo per dormire, per il resto avevo  una fantastica casa a disposizione.

nz-120

Auckland, Nuova Zelanda / Casa d’artista

mz_fb-67

Nuova Zelanda / perchè non passare anche qualche notte in furgone da sola in riva al lago!?

Arcipelago delle Whitsundays, Australia / in cabina non c’è molto spazio, ma chi vuole stare sottocoperta quando hai tutto l’oceano a disposizione?

Purple Corals

Follow me on Instagram

Stexas66

Come viaggiare barattando il proprio tempo in cambio di vitto e alloggio

Partiamo subito col dire che in questo metodo di viaggio non c’è scambio di denaro; non dovrete pagare per essere ospitati e non verrete pagati per le mansioni che dovrete svolgere. Solo in qualche occasione potrete percepire delle mance. Quindi noi che cerchiamo ospitalità/lavoro siamo denominati Volontari, chi invece la offre è denominato host.

I siti, secondo me, migliori per mettere in contatto volontari ed host sono:

workaway.info (usato per l’ultimo viaggione Brasile, Caraibi, California, Hawaii e Australia)

e helpx.net (usato due anni fa per la Nuova Zelanda)

Ma quando deciderete di fare l’iscrizione sceglietene solo uno, perché gli host sono più o meno gli stessi  e rischiereste di inviare doppie richieste.

I primi passi da fare sono curiosare sul sito e vedere dove vorreste andare. Troverete un ricchissimo elenco di paesi, prima divisi per continenti, poi per stati/regioni/provincie etc… E questo è gratis e visibile anche ai non iscritti

Quando avrete deciso la data e la destinazione, potete passare all’iscrizione che è a pagamento (20/25 dollari per 1 o 2 anni a seconda del sito) per creare il vostro profilo, più dettagliato possibile e cominciare a contattare gli host per chiedere se hanno disponibilità nel periodo da voi prescelto.

Di solito rispondono tutti in brevissimo tempo, potete fare tutte le domande che volete, ma spesso non è necessario perché sul profilo sono già elencate tantissime informazioni, già divise in caselle prestabilite, tipo la loro tipologia (casa privata, ostello, ristorante, campeggio, B&B, scuole) gli incarichi e le mansioni che vengono richieste (giardinaggio, manutenzione, aiuto con gli ospiti, lezioni di inglese o altre lingue) le ore di lavoro (che vanno dalle 3 alle 6 h al giorno con 1 o 2 giorni liberi a settimana), il tipo di alloggio che vi daranno (stanza singola, condivisa, tenda, roulotte, cottage… sì mi è capitato di averne uno tutto per me)… ci sarà inoltre scritto se sono vegani, se hanno animali, bambini, se è necessario avere un’auto per spostarsi e tante tantissime cose.

Voi dovrete fare altrettanto, descrivere il più possibile ciò che amate fare e tutte le vostre capacità sia manuali che tecniche, se avete allergie, le lingue che parlate, etc etc

Suggerimento:

Alcuni Host offrono solo alloggio e colazione, altri, 3 o più pasti al giorno. Nei paesi del Sud America o dell’Asia potrete tranquillamente scegliere sistemazioni senza pasti inclusi, perché comunque fare la spesa o mangiare fuori è molto economico; invece per quanto riguarda i paesi più civilizzati o cari (come le Hawaii) cercate di trovare Host che offrano tutti i pasti, (oppure assicuratevi che ci sia nelle vicinanze un mercato e non solo bar i ristoranti).

Leggete bene le recensioni dei volontari che son stati da quell host prima di voi, sia per capire meglio di cosa si tratta che per avere consigli pratici. Potete anche contattarli in privato per avere un riscontro diretto e sincero 😉

Ecco qui un elenco delle mie esperienze:

Nuova Zelanda _ North Island _ Ahipara

Casa privata con piscina, unica volontaria, ho aiutato la proprietaria (e suo genero) a costruire un pollaio e portavo i cani al mare a passeggiare.

ahipara-barbara-1

Brasile _ Stato di Espirito Santo _ Setibao

Eco Camping e Ristorante, 10 volontari, durante la settimana abbiamo costruito coi pallet e pitturato panche e tavolini, nel week end io ero al bancone bar-pasticceria del ristorante.

Caraibi _ Isola di St Lucia _ View Fort

Bed & Breakfast, unica volontaria, ho aggiornato con foto il loro sito web, sincronizzato un data base di più di 1000 contatti telefonici ed e-mail su pc e tel cellulare (aiutooo) fortunatamente poi mi rilassavo portando al mare i 4 cani … a volte cucinavo (strettamente vegan food)

st-lucia-1

Hawaii _ Maui _ Haiku

Piantagione e chiosco frutta in un punto panoramico, 8 volontari, ci alternavamo al chiosco a fare frullati di frutta, crepes, spremere canne da zucchero per fare Sugar Cane Juice (non sapevo nemmeno esistesse) e vendere tutte cose naturali buonissime, oppure in cucina a preparare le torte alla banana e ananas (raccolte nella farm), gli impasti per crepes, essiccare le banane… ah dimenticavo siete capaci di aprire le noci di cocco con la mannaia!??!

Australia _ Queensland _ Whitsundays

Catamarano a vela, 2 volontarie ed il capitano, il mio compito era quello di aprire un blog, la pagina facebook ed altri social network, fare video e foto da mettere on line per condividere le nostre avventure, l’altra ragazza (con cui sono diventata super amica, Fedra) aveva il compito di cucinare e pulire. Tutte e due dovevamo inoltre fare le marinaie durante le traversate.

keppel-15

Nuova Zelanda _ Auckaland

Casa privata, unica volontaria, ho fatto giardinaggio e piantato ortaggi vari… non so se poi sia effettivamente cresciuto qualcosa, ma so come si dice cariola in inglese! wheelbarrow 😛

mz_fb-8

Nel prossimo articolo vi parlerò delle diverse tipologie di alloggio in cui sono stata ospitata.

Ciao

Stefi 🙂

Intervista e Video alla trasmissione “Il Mondo Insieme”

 

Ed ecco qui la mia intervista in cui racconto le mie esperienze di viaggio/lavoro in giro per il mondo ed il video sulle avventure in catamarano in Australia.

Ero un po’ tesa.. eh.. ma Licia mi ha messo a mio agio 🙂

Stefi

 

A breve l’articolo con il riassunto delle varie esperienze di scambio/lavoro… Che trovate anche nella categoria Volunteering.

 

 

 

 

Travel expenses / Spese di viaggio

WP_20160817_002

AGGIORNAMENTO:

L’articolo qui sotto l’avevo scritto in agosto sul volo che dalle Hawaii mi stava portando in Australia, ora che sono a casa tranquilla ho fatto bene tutti i conti, aggiungendo anche il viaggio di dicembre a Capoverde. E considerate che vivo a Cagliari, quindi sono inclusi i voli Cagliari Milano … che diciamolo, mi son costati più di alcuni voli internazionali!!

6.256€                TOTAL PER 8 MESI/8 MONTHS AROUND THE WORLD

Ed ecco la suddivisione:

4.776€               14 VOLI/14 FLIGHTS

1.478€                CIBO ED EXTRA PER 8 MESI/MEALS & EXTRA FOR 8 MONTHS

Quindi 782€ al mese, se fossi rimasta a casa ne avrei spesi molti di più!

Ovviamente girando solo il Sud America o l’Asia avrei speso ancora meno… ma visto che lavoravo in cambio alloggio (e a volte vitto) utilizzando questo fantastico canale workaway.info, mi sono voluta concedere anche Caraibi, Hawaii ed Australia… che da raggiungere non sono proprio tra le mete più economiche.

Se volete altre info o suggerimenti non esitate a contattarmi!

Stefi ⭐

ps: Lo spirito di adattamento è comunque una delle mie caratteristiche.

ste

August 2016

Ho appena fatto i conti di quanto ho speso fino ad ora in quasi 5 mesi di viaggio. Dato che non ho segreti condivido i conti con voi tanto per darvi un’idea di quanto possa costare un viaggio di questo tipo. Come potete vedere mi sono spostata molto e la spesa più sostanziale è quella dei voli, che erano quasi tutti tra i 350-450€/$, so che il biglietto “giro del mondo” costa sui 2/3 mila euro, ma ha molte restrizioni tipo bisogna andare sempre nello stesso senso (est od ovest) e bisogna fissare già le date delle varie tratte al momento della prenotazione e dato che io voglio essere libera di cambiare idea, preferisco prenotare mese per mese.
Vi ricordo che lavoro in cambio di alloggio, a volte anche vitto quindi le altre spese riguardano il cibo quando non incluso, qualche notte in ostello tra un lavoro e l’altro e alcune spese personali.

—————

I just checked out how much I spent so far, in almost 5 months travelling.
Since I have no secrets, I share with you my bills, just to give you an idea of the costs of a trip like this.
Well, as you can see I traveled a lot and the flights were all around 350-450$/€. I know the round-the-world ticket is about 2/3.000 € but has got many restrictions, you have to go just in one direction (east or west) and you need to fix your travel dates when you book, since I wanna be completely free to change my mind, I book month by month.
I remind you I work in change of accommodation and sometimes meals, so I just spent money for food when not included, some nights in hostels between one job and another, and personal items like toiletries.

Transportation:
✈ Milan-Amsterdam-Sao Paulo
🚌   more than 10 in Brazil
✈ Joao Pessoa-Sao Paulo-Newark-St Lucia
🚢 St Lucia-Martinique
✈ Martinique-Dominican Republic
✈ Dominican Republic-San Diego
✈ Los Angels-Maui
✈ Maui-Honolulu-Sydney-Mackay
🚌 Mackay-Airlie beach

11 flights, 12 bus, 1 ferry boat = tot 3300€

Food & Extras = 1000€

Tot 4300€  ↔ 860€ per month, less than staying home 😉 (860 euro al mese… meno che quello che spendo a stare a casa)