Prime impressioni: un arrivo tragi-comico!! 😉

L’approccio è stato alquanto drammatico, sarà la stanchezza accumulata, saranno i bambini urlanti ma così di primo acchito non mi senyo un po’ strana è fuori luogo.

Ma andiamo per gradi: l’equipaggio è composto da tre uomini e cinque donne di nazionalità americana/australiana, di età compresa tra i 30/35 anni, tranne una ragazza californiana di soli 17 anni (che è qui sola da 6 mesi), più il capitano di origine tedesca con compagna e due figlie di 4 e 6 anni, che per la gioia di tutti 😉 in questi giorni hanno invitato due amichetti – e fan quattro bimbi che corrono su e giù per la barca! Ah dimenticavo, c’è anche Rascal, un bellissimo gatto rosso.

È sabato 28 ottobre e son tutti eccitati per la festa in maschera di Halloween anticipato che si terrà in un pub qui nella baia – io oooodio il carnevale e travestimenti vari… mi sforzo di non essere troppo asociale, ma nel locale vendono la connessione ad internet, quindi mi isolo per un’oretta. Niente da fare, nemmeno un paio di birre riescono a farmi passare la stanchezza e per via del jet lag non vedo l’ora di rientrare in cabina.

Secondo giorno. Ci svegliamo e scopriamo che la cucina e la stiva sono infestate dagli scarafaggi, forse saliti a bordo con qualche cassa di frutta e verdura alcune settimana fa ed ora son proliferati. Fortunatamente sono piuttosto piccoli, oppure sono tutti appena nati, fatto sta che dobbiamo svuotare completamente gli armadietti e tirare fuori i cassetti per disinfettare e piazzare trappoline di veleno.

Allora, ok che mi piace la trasmissione “Maniaci del pulito” (quella in cui le persone affette da manie di pulizia ossessive vanno a casa di accumulatori compulsivi e puliscono tutto a fondo), però non desideravo parteciparvi in prima persona.

Fortunatamente non sono schizzinosa e… bamg!, li spiccico a manate sul pavimento.

Ho passato la mattina a svuotare pensili e mobiletti, già che ci siamo ovviamente è meglio lavare tutto il contenuto prima di rimetterlo a posto, quindi nel pomeriggio io ed un’altra fortunata abbiamo tentato di scrostare cricca nera bruciata dalle teglie, pentole e padelle, usando solo paglietta ed acqua di mare (niente detersivo per non inquinare).

Un dolore al polso ed alla spalla, tanto che ad un certo punto mi son sentita Karate Kid “passa la cera – togli la cera”.

Ma parliamo di cibo. Con tutto questo lavorare  io avrei un certo languorino ma vedo che nessuno mangia o prepara nulla, vabbè che la cucina è completamente sottosopra, però uno snack… Niente, mangerò due banane. A colazione IO ho mangiato solo della macedonia, perché l’altra roba presente era una specie di riso bianco con la cannella ed altro ingrediente indecifrato – voleva forse assomigliare ad un budino di riso?! Il giorno prima ho intravisto un contenitore di plastica con della pasta corta e degli spaghetti tagliati, mischiati a delle catote (il colore era quello, ma non ho voluto approfondire) una proda ragazza l’ha mangiata aggiungendo una salsina arancione scuro (per rimanere in tinta).

Stasera (forse in mio onore) ancora spaghetti, quando lo hanno annunciato ho fatto una battuta dicendo che erano coraggiosi a cucinarli con un’italiana a bordo, han promesso di non scuocerli. Cosi è stato, ma non è bastato.

Se li lasci in un’insalatiera senza mettere l’olio e a lato metti una ciotola di salsa di pomodoro cruda con un quintale di aglio a pezzetti, viene ‘na schifezza. Si son complimentati tutti, io ho fatto finta di niente, scusate ma non so mentire, li ho mangiati solo perché avevo tanta, tanta fame.

Con questo passo e chiudo. 

Tra l’altro ho ancora fame e nella borsa ho solo dei tic tac.

PS il racconto è chiaramente scritto in chiave molto ironica. Va tutto bene

Advertisements

4 thoughts on “Prime impressioni: un arrivo tragi-comico!! 😉

  1. Kids are Kids they should be free to do whatever they want to do stop complain you no making any good impression to anyone you complain &blame anything Italian compulsive !

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s